Titolatori Potenziometrici

Titolatore Automatico Potenziometrico AT-710 M

Titolatore potenziometrico Kem AT-710 M operatività “Touch Panel”, schermo a colori con visualizzazione grafica on line dei processi di titolazione.
Elevata espandibilità, quattro unità di titolazione collegabili: Karl Fischer Volumetrici e Coulometrici (MKV-710 B e MKC-710 B ), Potenziometrici (AT-710 B).

 

Clicca qui per vedere maggiori dettagli

Caratteristiche display e tastiera: schermo 8,4 pollici, a colori, LCD 800 x 600 dots, collegamento fino a quattro unità di titolazione visualizzabili singolarmente o simultaneamente.
Processi di titolazione possibili: acido base, redox, argentometriche – ppt (elettrodi da ordinare separatamente); con pre amplificatore aggiuntivo possono essere realizzate titolazioni complessometriche, fotometriche, conduttometriche, a corrente polarizzata.
Modi di titolazione: EP (ricerca automatica punto/i equivalente/i), LEVEL STOP (Punto finale), FULL (massimo n° di punti, stop a volume), Prorammi specifici prodotti petroliferi (TAN, TBN). Funzioni speciali: pKa (costante dissociazione acidi), misure di potenziale (pH o mV).
Aggiunte durante le titolazioni: AUTO TITRATION (incremento / decremento automatico volume aggiunto in funzione della derivata prima), AUTO INTERMIT (aggiunte costanti a raggiungimento potenziale costante), INTERMIT (aggiunte fisse ad intervalli di tempo pre fissati),
STAT (mantenimento valore di pH costante). INTERCETTA, EP + LEVEL STOP.
Calcoli: in concentrazione, statistica dati processati (media, SD e RSD), memorizzazione e media fattori reattivi titolanti, memorizzazione e media bianchi, possibilità di esprimere la concentrazione in 5 unità diverse per ogni analisi, ricalcolo dei valori memorizzati.
Memoria interna: per 120 metodi, 10 metodi combinati + 2 metodi “link” , 500 risultati. Calibrazione pH: massimo 3 punti, tamponi selezionabili dall’utente o predefiniti (NIST, DIN, ASTM etc.).
Buretta intercambiabile dotata di IC chip per memorizzare le informazioni relative al titolante: da 20 ml. montata su motore passo passo 20.000 passi (precisione +- 0,01 ml), altri volumi opzionali 1, 5, 10 e 50 ml. Possibilità di montare fino a 2 burette integrate e di collegarne fino ad altre 8 esterne per erogazione titolanti o reattivi ausiliari.
Collegamenti: SS BUS per autocampionatore CHA-700 (6 o 11 posizioni) e motori buretta esterni, RS 232C (n° 2) per stampante, PC, bilancia, USB per scarico dati (pdf) tramite chiavetta / collegamento a tastiera alfanumerica esterna / lettore di codice a barre, ELE per elettrodo “intelligente” (memorizza la calibrazione), TEMP. COMP: terminale Pt100 per correggere il volume di titolante erogato secondo temperatura del reagente.
Conformità GLP: data ed ora, metodo, nome operatore, record calibrazione elettrodo, etc. (report GLP configurabile per la stampa), accesso utenti tramite password.
Dimensioni e peso: Unità di titolazione / stampante LxPxA (mm): 141x296x367 (senza tubi) / 106x180x88, peso 4 Kg. Schermo LxPxA (mm): 225x190x42.
Condizioni ambientali consentite: 5….35°C, massimo 85% umidità relativa (non condensata).
Alimentazione: AC 100…240 V +- 10%, 50/60 Hz.
Dotazione di base: secondo configurazione.
Certificazione CE. EMC: EN61326-1 LVD: EN61010-1 RE: direttiva. Burette EBU: FCC parte 15 Sottoparte C FCC ID: 2ABSVEBU01.

Titolatore Automatico Potenziometrico AT-710 S

Titolatore potenziometrico Kem AT-710 S operatività “Touch Panel”, schermo a colori con visualizzazione grafica on line dei processi di titolazione.

 

Clicca qui per vedere maggiori dettagli

Caratteristiche display e tastiera: schermo 8,4 pollici, a colori, LCD 800 x 600 dots, visualizzazione di un solo canale di titolazione.
Processi di titolazione possibili: acido base, redox, argentometriche – ppt (elettrodi da ordinare separatamente); con pre amplificatore aggiuntivo possono essere realizzate titolazioni complessometriche, fotometriche, conduttometriche, a corrente polarizzata.
Modi di titolazione: EP (ricerca automatica punto/i equivalente/i), LEVEL STOP (Punto finale), FULL (massimo n° di punti, stop a volume), Prorammi specifici prodotti petroliferi (TAN, TBN). Funzioni speciali: pKa (costante dissociazione acidi), misure di potenziale (pH o mV).
Aggiunte durante le titolazioni: AUTO TITRATION (incremento / decremento automatico volume aggiunto in funzione della derivata prima), AUTO INTERMIT (aggiunte costanti a raggiungimento potenziale costante), INTERMIT (aggiunte fisse ad intervalli di tempo pre fissati),
STAT (mantenimento valore di pH costante). INTERCETTA, EP + LEVEL STOP.
Calcoli: in concentrazione, statistica dati processati (media, SD e RSD), memorizzazione e media fattori reattivi titolanti, memorizzazione e media bianchi, possibilità di esprimere la concentrazione in 5 unità diverse per ogni analisi, ricalcolo dei valori memorizzati.
Memoria interna: per 120 metodi, 10 metodi combinati + 2 metodi “link” , 500 risultati. Calibrazione pH: massimo 3 punti, tamponi selezionabili dall’utente o pre definiti (NIST, DIN, ASTM etc.).
Buretta intercambiabile dotata di IC chip per memorizzare le informazioni relative al titolante: da 20 ml. montata su motore passo passo 20.000 passi (precisione +- 0,01 ml), altri volumi opzionali 1, 5, 10 e 50 ml. Possibilità di montare fino a 2 burette integrate e di collegarne fino ad altre 8 esterne per erogazione titolanti o reattivi ausiliari.
Collegamenti: SS BUS per autocampionatore CHA-700 (6 o 11 posizioni) e motori buretta esterni, RS 232C (n° 2) per stampante, PC, bilancia, USB per scarico dati (pdf) tramite chiavetta / collegamento a tastiera alfanumerica esterna / lettore di codice a barre, ELE per elettrodo “intelligente” (memorizza la calibrazione), TEMP. COMP: terminale Pt100 per correggere il volume di titolante erogato secondo temperatura del reagente.
Conformità GLP: data ed ora, metodo, nome operatore, record calibrazione elettrodo, etc. (report GLP configurabile per la stampa), accesso utenti tramite password.
Dimensioni e peso: Unità di titolazione / stampante LxPxA (mm): 141x296x367 (senza tubi) / 106x180x88, peso 4 Kg. Schermo LxPxA (mm): 225x190x42.
Condizioni ambientali consentite: 5….35°C, massimo 85% umidità relativa (non condensata).
Alimentazione: AC 100…240 V +- 10%, 50/60 Hz.
Dotazione di base: secondo configurazione.
Certificazione CE. EMC: EN61326-1 LVD: EN61010-1 RE: direttiva. Burette EBU: FCC parte 15 Sottoparte C FCC ID: 2ABSVEBU01.

Titolatore Automatico Potenziometrico AT-710 B

Titolatore potenziometrico Kem AT-710 B “Base”, display LCD retro illuminato.

 

Clicca qui per vedere maggiori dettagli

Caratteristiche display e tastiera: LCD (bianco e nero) retroilluminato, 7 righe x 40 caratteri, tastiera alfanumerica, visualizzazione di un canale di titolazione. Può essere collegato come work station aggiuntiva per titolazioni potenziometriche ai titolatori Potenziometrici o Karl Fischer serie “M”.
Processi di titolazione possibili: acido base, redox, argentometriche – ppt (elettrodi da ordinare separatamente); con pre amplificatore aggiuntivo possono essere realizzate titolazioni complessometriche, fotometriche, conduttometriche, a corrente polarizzata.
Modi di titolazione: EP (ricerca automatica punto/i equivalente/i), LEVEL STOP (Punto finale), FULL (massimo n° di punti, stop a volume), Funzioni speciali: pKa (costante dissociazione acidi), misure di potenziale (pH o mV).
Aggiunte durante le titolazioni: AUTO TITRATION (incremento / decremento automatico volume aggiunto in funzione della derivata prima), AUTO INTERMIT (aggiunte costanti a raggiungimento potenziale costante), INTERMIT (aggiunte fisse ad intervalli di tempo pre fissati),
STAT (mantenimentovalore di pH costante). Calcoli: in concentrazione, statistica dati processati (media, SD e RSD), memorizzazione e media fattori reattivi titolanti, memorizzazione e media bianchi, possibilità di esprimere la concentrazione in 5 unità divers per ogni analisi, ricalcolo dei valori memorizzati.
Memoria interna: per 20 metodi + 2 metodi “link” e 50 risultati. Calibrazione pH: massimo 3 punti, tamponi selezionabili dall’ utente o predefiniti (NIST, DIN, ASTM etc.).
Buretta intercambiabile: da 20 ml. montata su motore passo passo 20.000 passi (precisione +- 0,01 ml), altri volumi opzionali (1, 5, 10 e 50 ml). Possibilità di montare fino a 2 burette integrate e di collegarne fino ad altre 8 esterne per erogazione titolanti o reattivi ausiliari.
Collegamenti: SS BUS per autocampionatore CHA 700 (6 o 11 posizioni) e motori buretta esterni, RS 232C (n° 2) per stampante, PC, bilancia, USB per scarico dati (pdf) tramite chiavetta / collegamento a tastiera alfanumerica esterna / lettore di codice a barre, ELE per elettrodo “intelligente” (memorizza la calibrazione), TEMP. COMP: terminale Pt100 per correggere il volume di titolante erogato secondo temperatura del reagente.
Conformità GLP: data ed ora, metodo, nome operatore, record calibrazione elettrodo, etc. (report GLP configurabile per la stampa).
Dimensioni e peso: Unità di titolazione / stampante LxPxA (mm): 141x296x367 (senza tubi) / 106x180x88, peso 4 Kg.
Condizioni ambientali consentite: 5….35°C, massimo 85% umidità relativa (non condensata).
Alimentazione: AC 100…240 V +- 10%, 50/60 Hz.
Dotazione di base: secondo configurazione.
Certificazione CE. EMC: EN61326-1 LVD: EN61010-1 RE: direttiva. Burette EBU: FCC parte 15 Sottoparte C FCC ID: 2ABSVEBU01.

Accessori per stampa e registrazione dati

I titolatori serie 710 sono espandibili con un elevato numero di accessori: stampante 40 colonne o formato A4, software, lettore per codici a barre, ecc.

IDP-100-12

Stampante ad impatto
Per stampa report analitici. Caratteristiche: 40 colonne, a carta normale. Dotazione standard: alimentatore 220 V, cavo collegamento a titolatori KEM, nastro e 1 rotolo di carta.

Soft CAPE

Stampante ad impatto
Software (salvataggio dati diretto a PC)
Compatibile con Windows® 98SE/ME/NT/2000/XP. Per collegare gli strumenti KEM a PC ed ottenere in modo rapido e semplice la possibilità di memorizzare i dati analitici i formato Excel. Possibilità di collegare fino a 4 strumenti KEM.

Autocampionatore CHA-700

Autocampionatore compatto CHA-700/6 (6 posizioni) e CHA-700/11 (11 posizioni)

 

Clicca qui per vedere maggiori dettagli

L’autocampionatore CHA-700 è estremamente compatto. Unico nel suo genere, è stato pensato per essere installato sotto all’unità titolante AT-700 in modo da risparmiare spazio prezioso sul banco da laboratorio o sotto cappa. Nella sua semplicità e ad un costo contenuto, il CHA-700 offre peculiarità importanti quale, ad esempio, la possibilità di caricare campioni “in continuo” in posizioni a piacere sul disco portacampioni, quindi senza dovere interrompere la sequenza in esame (es. campioni che arrivano in momenti diversi oppure analisi urgenti). La sequenza analitica può inoltre prevedere l’esecuzione di programmi differenti sui campioni in esame, a libera scelta dell’operatore.
I dati identificativi relativi ai campioni precaricati o caricati “in corsa”, così come i dati variabili quali peso, volume ecc., possono essere inseriti in qualsiasi momento anche durante l’analisi, senza interrompere il ciclo analitico.
L’agitatore in dotazione è meccanico, ad asta agitante. Il lavaggio tra campioni avviene in un apposito vaso di lavaggio (ad immersione).

Specifiche CHA-700 / 6 posizioni CHA-700 / 11 posizioni
N° posizioni 6 lavoro + 1 lavaggio 11 lavoro + 1 lavaggio
Vasi standard vasi monouso 200ml, beaker 250ml o 200ml
Opzionali:
vasi monouso 100ml, beaker 50ml
beaker 100ml o beaker alti 100ml
vasi monouso o beaker 100ml
Alimentazione AC100-240V±10% 50/60Hz AC100-240V±10% 50/60Hz
Assorbimento Appross. 20W Appross. 20W
Dimensioni 365 (W) x 443 (D) x 315 (H)mm 365 (W) x 443 (D) x 315 (H)mm
Peso Appross. 8kg Appross. 8kg

Autocampionatore CHA-600

Autocampionatore compatto CHA-600/12 (12 posizioni) e CHA-600/18 (18 posizioni)

 

Clicca qui per vedere maggiori dettagli

L’autocampionatore CHA-600 è molto performante, ed è dotato di un sistema di lavaggio “a doccia” per garantire la pulizia quando si analizzano campioni che lasciano sui sensori residui di sporcizia difficili da togliere (es. titolazioni di precipitazione) o quando è necessario eliminare i fenomeni di “cross contamination”. Il lavaggio a doccia è effettuato tramite una pompa e per la pulizia possono essere usati acqua o solventi idonei a rimuovere la sporcizia. Il lavaggio avviene in un contenitore collocato all’esterno del piatto portacampioni che viene svuotato automaticamente dopo ogni lavaggio tramite una seconda pompa (drain). L’acqua o il solvente di lavaggio vengono aspirati e scaricati in appositi contenitori tramite tubi.
Il CHA-600 offre la possibilità di caricare campioni in “continuo” in posizioni a piacere sul disco portacampioni, senza dovere interrompere la sequenza in esame (opzione molto utile quando i campioni da analizzare non arrivano tutti insieme ma in momenti diversi o per l’analisi di campioni “urgenti”).
La sequenza analitica può prevedere l’esecuzione di programmi differenti sui campioni in esame, a libera scelta dell’operatore.
I dati identificativi relativi ai campioni precaricati o caricati “in corsa”, così come i dati variabili quali peso, volume ecc., possono essere inseriti in qualsiasi momento anche durante l’analisi, senza interrompere il ciclo analitico.
L’agitatore in dotazione è magnetico. Quello di tipo meccanico, ad asta agitante, è opzionale.
Viene fornito completo di tutti gli accessori per il buon funzionamento (vasi esclusi) e per il collegamento all’unità titolante AT-710 M o S.

Specifiche CHA-600 / 12 posizioni CHA-600 / 18 posizioni
N° posizioni 12 18
Vasi standard vasi monouso 200ml, beaker 250ml o 200ml
Opzionali:
vasi monouso 100ml, beaker 50ml
beaker 100ml o beaker alti 100ml
vasi monouso o beaker 100ml
Alimentazione AC100-240V±10% 50/60Hz AC100-240V±10% 50/60Hz
Assorbimento Appross. 50W Appross. 50W
Dimensioni 520 (W) x 426 (D) x 369 (H)mm 520 (W) x 426 (D) x 369 (H)mm
Peso Appross. 17kg Appross. 17kg